Monte Acuziano e le rovine della nuova abbazia

monteacuziano

In cima al M. Acuziano si trova un edificio sorprendente, quello che doveva essere la nuova abbazia di Farfa, in forma fortificata, voluta dai monaci farfensi nel 1097. Si tratta del tentativo di costruire l’ultimo (in termini geografici) baluardo filoimperiale nella lotta tra i papi riformatori e gli imperatori. Mai terminata, la struttura non ha avuto altre particolari destinazioni se non essere in parte abitata e fungere da ispirazione per quei monaci che nel tempo sposarono la vita eremitica, collegandola anche ad un romitorio costruito su resti romani. Due torri (non finite) sul modello dei “westwerk” farfensi e un impianto basilicale erano la forma della struttura, una cripta a tre pilastri con volte a crociera; l’aula, progettata a tre navate, aveva due ordini di sei colonne con un interasse di 11 metri. Il progetto faraonico dell’abate Berardo II non trovò compimento e contribuì a indurre quella grande decadenza che ha investito Farfa nel basso medioevo.