L'olivo più grande d'Europa

olivone

Il gigante con più di 1.500 anni di vita, alto 14 metri è la testimonianza di una cultura dell’olivo millenaria

Le fonti di Farfa, con uno degli archivi più antichi d’Europa, citano a partire dall’XI secolo Canneto (frazione di Fara in Sabina) con riferimento al suo famosissimo “Olivone”. L'Olivo di Canneto è testimonianza vivente della vocazione millenaria della Sabina alla produzione di olio d'oliva. L'albero, grande, forte e rigoglioso, non sembra avvertire il peso dei secoli. Dal 1876 appartiene alla famiglia Bertini. Esso è di certo il capostipite dei tantissimi olivi secolari in Sabina, nessuno dei quali ne eguaglia però maestosità e bellezza: è alto circa quindici metri con una circonferenza del tronco, a un metro da terra, di sette metri per un diametro della chioma di circa trenta metri. Alla base del tronco si apre una cavità che penetra sino al cuore delle sue radici svuotandolo all'interno e generando una vera caverna.